Avere successo nel tuo settore. Ecco alcuni suggerimenti

Qualche anno fa hai deciso di aprire la tua azienda un po’ per passione, un po’ perché  le possibilità di business nel tuo settore erano vaste.

Hai iniziato a lavorare, a fare tanta esperienza. Alla fine, sei diventato bravo!

Sei riuscito ad acquisire un bel po’ di clienti  tanto è vero che hai anche deciso di farti affiancare prima da un collaboratore, poi da un altro, fino a costituire una squadra.

Ad un certo punto della tua carriera però, ti sei guardato intorno ed hai iniziato ad appurare che non eri più uno dei pochi nel tuo settore ma di aziende come la tua ne stavano fiorendo a bizzeffe.

E non è finita. Il mercato contestualmente è cambiato. Quelli che prima erano clienti che si rivolgevano esclusivamente a te, hanno iniziato a guardarsi intorno, a cercare altre aziende con la tua stessa specializzazione ma con prezzi più competitivi.

I consumatori, infatti, non essendo degli esperti e non ricevendo alcun valore aggiunto da te utilizzano generalmente, come unico strumento di paragone il prezzo.

Senza accorgertene, hai iniziato a dover competere in una difficile lotta al prezzo più basso.

I clienti hanno iniziato a scarseggiare mentre tu ti sei trovato a dover svendere i tuoi servizi o i tuoi prodotti.

Cosa è successo?

Ecco, alcune delle giustificazione più diffuse che ti sei raccontato: “c’è crisi!”, “la concorrenza è sleale”, “ i miei competitors possono permettersi prezzi più bassi dei miei”.

Ma diciamoci un po’ la verità, ce la siamo raccontati bene e ci siamo anche convinti!

La verità è questa:

Il problema non è la crisi, non è la concorrenza sleale e non sono nemmeno i costi di produzione troppo alti.. il problema siamo noi!

Prima prendiamo consapevolezza che il mercato attorno a noi è mutato profondamente, che il cliente è sempre più informato e consapevole, prima daremo una svolta al nostro lavoro e al nostro business!

 

Ecco alcuni suggerimenti per avere di nuovo successo nel tuo settore.

 

1) Offrire parte del tuo tempo al cliente

Anche se può sembrare a prima vista una perdita di tempo, incontrare  il tuo cliente, prima di svolgere un progetto, vendere un servizio/prodotto, può fare la differenza. L’ideale sarebbe incontrarlo personalmente ma nel caso in cui questo non dovesse essere possibile, può andar bene anche una call.

2) Comprendere le esigenze del tuo cliente

Quando sei di fronte al cliente ascolta fino in fondo ciò che ha da dirti. Non imporgli per forza il tuo punto di vista da esperto. Intervieni solo dopo aver compreso al 100% le sue esigenze e cerca di soddisfarle.

3) Rispettare gli impegni

Quando prendi un impegno con il cliente devi rispettarlo ad ogni costo. Se gli hai detto che il suo lavoro sarà pronto entro un mese, cascasse il mondo, devi consegnarglielo.

In caso contrario, inizierai a perdere punti. Risulterai ai suoi occhi poco affidabile e molto probabilmente la prossima volta inizierà anche lui a guardarsi intorno prima di affidare il suo lavoro alla tua azienda.

Conclusione

Anche se questi consigli potrebbero apparire banali, ci siamo resi conto che spesso ci si perde proprio su questi semplici aspetti.

Le capacità tecniche, infatti, sono fondamentali ma non rappresentano la chiave per il successo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...